«Didesign» ovvero niente

strumenti critici e criticabili per leggere la produzione degli anni zero (a cura di Michele Cafarelli, con prefazione di Walter Maria de Silva)

«Didesign» non vuol dire niente. Design vuol dire progetto. Design è innovazione e ricerca: scientifica, sociale ed espressiva. Design sono forse gli oggetti qui raccontati. Design sono sicuramente quei prodotti che quotidianamente ci aiutano a vivere meglio, di cui non conosceremo mai i progettisti, perché, come affermava il «sovversivo» Dino Gavina, «quelli bravi sono a casa a lavorare».

materiale: carta Fedrigoni Oikos
dimensioni: 16,5 x 22 x 1 cm (144 pagine)